02. Chi siamo

    Media Library Online Museo Alto Garda Sceglilibro Family in Trentino Emas

La Biblioteca civica di Arco ha origini recenti, anche se ...nasce grande. Questo grazie a un suo cittadino, Bruno Emmert, bibliofilo, bibliografo di fama europea che nel corso della sua vita raccolse più di 100.000 documenti, molti storici di valore, trasformando la sua casa in una delle biblioteca private più importanti del Trentino. L’Amministrazione comunale ebbe il merito e la sensibilità di chiedere in cambio di un lascito la donazione della stessa Biblioteca alla cittadinanza. Il nuovo servizio vide così la luce nel gennaio del 1961 nel piano nobile di Palazzo nuovo (ora sede dell’archivio storico). Gli spazi tuttavia non adeguati al servizio pubblico e alla ricchezza del patrimonio resero necessario la ricerca in una nuova sede, dapprima al primo piano del Casinò municipale, quindi all’attuale locazione di Palazzo dei Panni, palazzo signorile dei Conti d’Arco posto nella centralissima via Segantini.

Dalla sua inaugurazione la Biblioteca civica non ha smesso di crescere per offrire alla cittadinanza e agli ospiti temporanei un accogliente e prestigioso punti di riferimento della cultura e per l’informazione, adeguandosi alle richieste del pubblico e dei tempi.

La Biblioteca civica B. Emmert è aperta tutti i giorni feriali, compreso il sabato, e il venerdì offre servizio ad orario continuato. Il patrimonio consta di oltre 97.000 documenti di cui quasi 40.000 appartenenti al Fondo antico e 11.000 di libri per ragazzi. Oggi la Biblioteca, che aderisce al Sistema bibliotecario Trentino, oltre a fornire i servizi pubblica lettura e accesso e consulenza al fondo Emmert, offre la possibilità di navigare gratuitamente con internet mediante postazioni fisse e wireless; organizza rassegna tematiche con incontri con l’autore, presentazioni di libri, eventi di promozione del libro e della lettura vari.

Ormai è diventata tradizione la Biblioteca del Benessere, che si svolge in autunno e Dedicato alla Donna nel mese di marzo. Nel corso dell’anno si svolgono quindi laboratori, letture per i più piccoli, spazi dedicati all’esercizio delle lingue straniere e al confronto sulle letture svolte, come i gruppi di lettura.

Da gennaio 2012 come Biblioteca digitale dell’alto Garda e Valle di Ledro offriamo un servizio di digital lending con e-books e materiale multimediale vario per più di 90.000 documenti.